Estorsione e tentata violenza sessuale, arrestato “richiedente asilo”

Condividi

 

LUCCA, 11 GEN – La polizia ha salvato a Lucca una donna di 33 anni mentre veniva picchiata da un giovane di 20, nigeriano e richiedente asilo come lei. L’episodio è accaduto sugli spalti delle Mura. I due si erano incontrati fuori dalla questura dove la donna era andata a ritirare il permesso di soggiorno. Il ventenne avrebbe tentato un primo approccio e nonostante i rifiuti di lei l’ha seguita fino a sottrarle il permesso di soggiorno così ricattandola per avere un rapporto sessuale. All’ennesimo rifiuto, ha cominciato a picchiarla.

La scena però è stata notata da passanti che hanno chiamato il 113. Gli agenti hanno colto il nigeriano nell’atto di picchiare ancora la donna, poi accompagnata al pronto soccorso per le cure mediche: ha avuto 15 giorni di prognosi. Il ventenne è stato arrestato per estorsione, tentata violenza sessuale e lesioni personali. Ora è in carcere. I due sono ospiti di centri di accoglienza, uno in Lucchesia, l’altro in Garfagnana. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -