Migranti, sgomberato ex centro sociale Baobab a Roma

Le autorità hanno disposto lo sgombero della struttura di Baobab Experience a Roma, nei pressi della stazione Tiburtina. All’interno della tendopoli, già evacuata altre volte in passato, erano presenti circa 200 migranti. Al temine delle operazioni verranno rimosse le tende e l’area sarà bonificata. “Le questioni sociali a Roma si risolvono così: con polizia e ruspa. Una vergogna infinita per questa città”, ha dichiarato l’associazione.

I responsabili dell’operazione hanno poi provveduto a identificare i migranti che si trovavano nel presidio di piazzale Maslax e a portare quelli senza documenti all’ufficio immigrazione per il fotosegnalamento. Il presidio è stato circondato dai blindati, secondo quanto hanno raccontato gli attivisti, le forze di polizia hanno “sigillato” i punti di ingresso non consentendo a nessuno di entrare e uscire dall’insediamento, poi una sessantina di persone sono state fatte salire su due bus e accompagnate all’ufficio immigrazione di via Patini, mentre si attendono altri trasferimenti.

Migranti, 38enne picchiata e stuprata al presidio di Baobab

Salvini: “Stop all’illegalità” – Matteo Salvini ha commentato così lo sgombero: “Zone franche, senza Stato e legalità, non sono più tollerate. L’avevamo promesso e lo stiamo facendo. E non è finita qui. Dalle parole ai fatti”.  tgcom24.mediaset.it

Polizia cerca migranti fuggiti da Rocca di Papa presso gli attivisti ex Baobab

Condividi