Epidemia di febbre gialla in Brasile

Presi d’assalto, in vari stati del Brasile, i centri dove si dispensa il vaccino contro la febbre gialla. Questo dopo un’epidemia che ha provocato decine di vittime e centinaia di casi nel Paese.

Lo stato di Minas Gerais è il più colpito dall’epidemia, con 325 casi confermati, di cui 49 mortali.

Il ministero della Salute ha quindi lanciato una campagna di vaccinazione di massa ed ha invitato tutte le persone che intendono viaggiare nelle zone colpite dall’epidemia a vaccinarsi almeno 10 giorni prima della partenza. A Rio cercano di correre ai ripari.

Dice una ragazza: “È una questione di protezione, indipendentemente se la malattia arriva qui a Rio o meno. Sappiamo che l’epidemia è avanzata in alcune regioni quindi è meglio essere immunizzati. Se dovesse arrivare qui forse non sarebbero vaccini per tutti”.

Un uomo aggiunge preoccupato: “Credo sia necessario. La vita è già molto dura e adesso rischiamo di infettarci.Ma che possiamo fare di fronte alla crisi che affrontano gli ospedali?”

Un duro colpo per il Brasile già funestato dall’epidemia di Zyka nei mesi passati, che affronta adesso un nuovo flagello a cui potrebbe non essere completamente preparato. euronews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -