Iran, uomo condannato per omicidio e stupro: impiccato nello stadio

 

iran-impiccato

Un uomo, condannato a morte per omicidio e stupro, è stato impiccato in pubblico nello stadio di Neyriz, nella provincia di Fars, nell’Iran meridionale. Lo ha reso noto l’agenzia di stampa semiufficiale Mehr, citando una nota dell’ufficio stampa dell’autorità giudiziaria della provincia.

Dalle foto dell’esecuzione pubblicate da ‘Iran Human Rights’, Ong che si batte contro la pena di morte nella Repubblica islamica, emerge la presenza anche di bambini tra gli ‘spettatori’. Non è la prima volta che le autorità iraniane eseguono una condanna a morte in uno stadio: nel 2013 ci fu un episodio analogo in una città del nord-est che suscitò la condanna della Fifa.

“Facciamo appello alla comunità internazionale e agli organi sportivi internazionali, tra cui la Fifa, perché condannino l’ultimo atto barbaro”, ha commentato il portavoce di ‘Iran Human Rights’, Mahmood Amiry-Moghaddam. “La Repubblica islamica e i territori controllati dall’Is (il sedicente Stato islamico, ndr) sono gli unici posti dove le arene sportive vengono usate per eseguire condanne a morte in pubblico”. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -