Siria: l’Italia invia 8 tonnellate di aiuti alle zone controllate ribelli

 

Una spedizione umanitaria della Cooperazione Italiana contenente 8 tonnellate di generi di prima necessità – tende, coperte, teli in plastica per il riparo temporaneo, generatori elettrici, kit sanitari – destinati alla popolazione civile siriana è partita il 14 settembre dalla Base Logistica delle Nazioni Unite di Brindisi

L’iniziativa rappresenta un concreto segnale di solidarietà e di attenzione nei confronti della popolazione siriana, duramente colpita dal conflitto e si colloca in linea di continuità con i precedenti interventi realizzati in risposta alla crisi umanitaria.

I beni umanitari in questione verranno distribuiti nelle aree di Aleppo, Idlib e Hama, attualmente controllate dall’opposizione.

Ammonta ad oltre 118 milioni di Euro l’impegno finanziario della Cooperazione Italiana per la crisi siriana (ai tagliagole moderati) dall’inizio del conflitto.

Condividi