Boldrini e Grasso buttano via 20 milioni di euro in questo modo

 

 

La Camera e il Senato pagano oltre 3.500 euro di diaria al mese ad ogni parlamentare a titolo di “rimborso per le spese di soggiorno a Roma”. Sono spese che hanno molti di loro, e c’è una logica in quel rimborso. Ma vengono pagati anche ai 70 fra deputati e senatori che prima delle elezioni erano già residenti a Roma, e quindi non spendono nemmeno un centesimo di più per soggiornare nella capitale.

L’assurdo è che ai romani vengono pagati ogni mese perfino i 1.100 euro di rimborso spese di trasporto per raggiungere l’aeroporto più vicino, prendere l’aereo, atterrare a Fiumicino e da lì raggiungere il Parlamento. Quindi a 70 parlamentari si rimborsano spese di trasporto che non hanno. Fra i 70 ci sono ministri, volti noti della politica di tutti i partiti, 5 stelle compresi, e perfino i due presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Piero Grasso. In una legislatura si buttano via così quasi 20 milioni di euro…

Franco Bechis

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -