Piacenza, bambina sgridata minaccia: “Mio padre è dell’Isis, fa saltare la scuola”

Una sgridata come ce ne sono tantissime, ogni giorno, nelle scuole italiane. Quello che non ti aspetti, però, è la reazione che può avere una bambina di origine marocchine.

Una di quelle che sarà la “seconda generazione” del futuro, quella che tanti problemi e attentati ha creato alla Francia di Charlie Hebdo.

isis-bambini

La maestra la chiama per sgridarla, e mentre subisce il rimprovero, la bambina minaccia di chiamare a difesa il padre “appartenente dell’Isis” e che a casa dispone di una cintura esplosiva con cui farebbe saltare in aria la scuola. Tutto accade a Piacenza, nell’istituto Egidio Carella, vicenda fatta trapelare dal consigliere di Forza Italia Filiberto Putzu. Il racconto dell’incredibile minaccia viene direttamente dai compagni di classe che l’hanno raccontato ai propri genitori al ritorno da scuola. Papà e mamme che sono ora ovviamente preoccupati.

L’azzurro ha così deciso di presentare una interrogazione al sindaco di Piacenza per fare in modo che sul caso si possa aprire un’indagine da parte della polizia. “Pur trattandosi di minorenni – afferma Putzu a piacenza24.eu – tali dichiarazioni sono inaccettabili e inammisibili, e la loro veridicità va verificata dalle autorità competenti. Per questo chiedo al sindaco Dosi se sia a conoscenza dell’episodio e se non ritenga, personalmente o tramite l’assessore competente, di verificare la veridicità dell’accaduto e se in caso positivo di segnalare il fatto alla Polizia di Stato per gli opportuni accertamenti ed eventuali provvedimenti”. il giornale



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -