Ventimiglia: attivista stuprata da un migrante «Gli altri mi chiesero di tacere»

stupro2

 

Una donna di circa 30 anni, appartenente ai «No Borders», il gruppo di attivisti che da circa un mese staziona al confine italo-francese di Ponte San Ludovico a Ventimiglia per aiutare i migranti, ha denunciato di essere stata violentata per oltre un’ora da un uomo, di origine senegalese, mentre si trovava sotto una delle docce da campo allestite nella vicina pineta dei Balzi Rossi.

Secondo quanto riportato dai quotidiani Corriere La Stampa e Il Secolo XIX, la donna avrebbe denunciato l’accaduto a distanza di un mese spiegando alla polizia di avere taciuto finora, perché convinta da alcuni attivisti a evitare scandali per non danneggiare gli altri migranti e per non delegittimare le lotte dei No Borders, gruppo nato proprio in occasione dell’emergenza profughi a Ventimiglia per sostenere la protesta dei richiedenti asilo.

I responsabili del presidio, intervistati da «Riviera24» hanno attaccato la donna per difendere i clandestini dicendo che non farebbe parte dei «No Borders» ma sarebbe una clochard che qualche mese fa avrebbe chiesto aiuto agli occupanti dei Balzi Rossi. Dal presidio sarebbe poi stata allontanata «per via dei suoi atteggiamenti assai libertini e provocatori».

Quindi, secondo gli attivisti xenofili antirazzisti, un atteggiamento libertino giustifica lo stupro?

Così, «forse per ripicca, sostengono, si è recata in polizia a Ventimiglia a denunciare il presunto stupro». Ma per alcuni del gruppo, se il fatto fosse confermato, potrebbe scattare la denuncia per favoreggiamento.



   

 

 

2 Commenti per “Ventimiglia: attivista stuprata da un migrante «Gli altri mi chiesero di tacere»”

  1. Non oso immaginare se fosse accaduto il contrario:cioè se un bianco avesse stuprato una nera;sarebbe scoppiato il finimondo,con appelli e rimproveri del papa,interrogazioni parlamentari contro il razzismo,sfilate antifasciste,antirazziste e antileghiste,comizi e cortei tenuti e guidati da deputati e intellettuali contro la discriminazione razziale,inchieste continue sui media e su tutti i talkshow per mesi e mesi,ma siccome non è stato così,non si deve sapere niente,o quasi.

  2. Che gente di ….. , accusano anche che la ragazza che ha subito lo stupro, mi fanno solo s……o.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -