“Nuovi italiani”, 19enne parte per il jihad. Il padre: «Chi le ha pagato il viaggio?»

jihadista-meriem

 

ARZERGRANDE (PADOVA) – Meriem Rehaily, 19enne marocchina, dal 14 luglio è al centro di un’inchiesta antiterrorismo. La ragazza ha lasciato la sua casa di Arzergrande dicendo  che sarebbe andata al mare con gli amici e non è più tornata. Sparita, svanita nel nulla, senza un perché, senza una telefonata, senza un biglietto, il profilo Facebook cancellato.

La famiglia ne ha denunciato la scomparsa 24 ore dopo, apprendendo poi che i Ros stanno indagando sul possibile reclutamento di Meriem nelle file dell’Isis. Sembra che la aspirante jihadista abbia raggiunto l’aeroporto di Bologna per volare a Istanbul. Ma la destinazione finale sarebbe la Siria e l’obiettivo combattere il jihad (la guerra santa) nelle milizie dell’esercito estremista islamico nato in Iraq

“Ma chi ha portato via la mia bambina, chi le ha pagato il viaggio?” — si chiede il padre. Già… se lo chiedono in tanti…



   

 

 

1 Commento per ““Nuovi italiani”, 19enne parte per il jihad. Il padre: «Chi le ha pagato il viaggio?»”

  1. IL BIGLIETTO L’HA PAGATO LA PSEUDO RELIGIONE DEI GENITORI, CHE DA PICCOLI LE INCULCANO LE SCEMENZE E LE VIOLENZE SCRITTE NEL CORANO E DETTATE DA BAFOMETTO, SATANA.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -