Grecia: anche l’isola di Lesbo invasa dai clandestini, turisti in fuga

Dopo Kos e Mitilene, anche l’isola di Lesbo è stata presa di mira dai clandestini che sbarcano a centinaia provenienti dalla Turchia. L”isola greca, che è un luogo turistico britannico, comincia a traboccare di rifugiati.

grecia-lesbo-profughi3

 

I migranti siriani arrivati in Grecia dalla Turchia sono circa 30.000 dall’inizio dell’anno. Sulla piccola e pittoresca isola di Lesbo sono arrivate 1.500 persone  in appena una settimana. Puoi trovarli a dormire nei portoni o a oziare per strada poiché non vi è altro posto dove andare. Alcuni sono stati poi visti ciondolare per le strade o dormire all’addiaccio.

La guardia costiera greca ha soccorso molti di coloro che cercavano di fare la traversata in mare ieri mattina. Fra loro anche famiglie  con bambini piccoli,  sporchi e stanchi del viaggio.

Un mini-campo profughi è stato istituito sull’isola, con famiglie che dormono su scatole di cartone nelle strade cosparse di spazzatura, mentre aspettano le autorità greche per elaborare la documentazione necessaria che consenta loro di viaggiare in Europa continentale. Sbarcheranno tutti in Italia, è questione di tempo.

grecia-lesbo-profughi4

grecia-lesbo-profughi

Nel frattempo proprietari di di hotel, caffè e bar dicono di essere preoccupati perchè questa eccessiva presenza di rifugiati allontana i turisti che sono una fonte vitale di reddito per l’isola.

L’Unione europea ha chiesto ai suoi membri di prendere in carico 40.000 richiedenti asilo provenienti da Siria ed Eritrea che arriveranno in Grecia e in Italia nel corso dei prossimi due anni, ma la Gran Bretagna ha detto che non accetterà un accordo del genere.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -