Nomade incinta ruba in una casa e morde la proprietaria, subito liberata

morso

 

Forlì – Neanche la gravidanza, alla 34esima settimana, l’ha fermata. Una nomade, senza fissa dimora e con numerosi precedenti specifici alle spalle, è stata arrestata in flagranza per rapina dopo aver messo a segno un furto in abitazione. L’episodio si è consumato venerdì pomeriggio in via Campo degli Svizzeri. Erano circa le 16, quando una signora è uscita temporaneamente di casa per andare a trovare una vicina, chiudendo la porta ma non a chiave.

La ladra ha colto l’opportunità per entrare in azione: dopo aver scavalcato la recinzione alta circa due metri, ha forzato la porta d’ingresso con un pezzo di plastica di quelli utilizzati per chiudere i contenitori dei detergenti. Quindi ha rubato un portafogli, preziosi ed altri contanti. Uscita dall’appartamento, mentre scendeva dalle scale ha perso il portafogli appena rubato proprio nel momento in cui ha incrociato la vittima del furto. Quest’ultima ha cercato subito di bloccarla.

Ne è nata una colluttazione durante la quale la nomade ha cercato di divincolarsi, dando anche dei morsi sul braccio della malcapitata. Nel frattempo è arrivata una Volante della Questura di Forlì: gli agenti, dopo un breve inseguimento, l’hanno fermata ed arrestata. Recuperata la refurtiva, che la malvivente aveva occultato nelle parti intime. Pur avendo precedenti specifici, l’indagata è incensurata poichè le condanne non sono ancora passate in giudicato. Complice anche il suo stato interessante, è tornata in libertà.

forlitoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -