Ragazzi down discriminati alla stazione, scuse da Trenitalia

L’Apid – Associazione Italiana Persone Down – della Marca Trevigiana e’ “indignata” e “aspetta delle scuse” da Trenitalia dopo che due dipendenti dell’azienda, nelle stazioni di Conegliano e Mestre, hanno discriminato alcuni ragazzi. “Sabato un operatore di Trenitalia della biglietteria di Conegliano si e’ rifiiutato di emettere i biglietti ai nostri ragazzi, regolarmente in fila, perche’ secondo lui ‘lenti’, e ha invitato la gente in coda a passare, facendo loro perdere il treno.

A Mestre un altro bigliettaio dice che “e’ un bene per la comunita’ se fanno gli accompagnatori per loro. Ascoltate me che ho esperienza, non sono in grado”, denuncia l’Apid, chiedendo le scuse dell’azienda. A sua volta, Trenitalia ha spiegato che sta approfondendo gli episodi denunciati, sottolineando che “qualunque atteggiamento discriminatorio e’ bandito dalla cultura e dal codice etico di Trenitalia, ne’ appartiene al costume, alla sensibilita’ e alla storia dell’azienda”. “Ci scusiamo dunque con la comitiva di ragazzi e i loro accompagnatori se hanno percepito comportamenti irrispettosi e offensivi”. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -