Udine: anziana spintonata e rapinata in casa da due nomadi

nomadi

 

Due nomadi ai domiciliari con l’accusa di rapina impropria. Due donne, madre e figlia, rispettivamente di 51 e 24 anni, sono finite agli arresti domiciliari con l’accusa di rapina impropria. Secondo una ricostruzione, si sono introdotte nella dimora di un’anziana in via del Bon, a Udine, e hanno cercato di uscire dall’abitazione spingendola e allontanandola dalla porta.

Tutto è accaduto sabato pomeriggio: le due, nomadi, hanno chiesto all’anziana di bere un bicchiere di aranciata, presentandosi davanti all’ingresso del domicilio con alcuni rami di mimosa. La signora è rimasta interdetta e durante l’indecisione, madre e figlia sono riuscite ad entrare in casa. Una delle due, in un momento di distrazione, si è diretta in altre stanze: la proprietaria, però, si è accorta e ha iniziato a gridare aiuto mentre le nomadi la spingevano per allontanarla dalla porta.

Le grida sono state ascoltate dal nipote dell’anziana che ha inseguito le donne, pronte a fuggire a bordo di un’auto. Si è anche aggrappato al tergilunotto, strappandolo. Sono intervenuti i carabinieri di Udine che hanno perlustrato il quartiere e le hanno individuate nella zona di via Cividale. Fermate, dopo l’ordinanza del giudice sono finite ai domiciliari.

udinetoday.it



   

 

 

2 Commenti per “Udine: anziana spintonata e rapinata in casa da due nomadi”

  1. Meno male che non ha detto una parolaccia . altrimenti sarebbe stata perseguita penalmente.-. Meno male che non li ha chiusi nello stanzino in attesa dei Carabinieri o Polizia. sarebbe stata perseguitata per sequestro di persona.!
    Senza i suddetti ipotesi ed ai due , arrestati pertchè gli è andata male . A soggiorno pagato dallo Stato per quaklche nese, l’Italia del Bengodi di Pinocchio.!
    Per dorza vengono a milioni estracomunitari in Italia.!

  2. E di cosa dobbiamo meravigliarci? Ieri il Messaggero Veneto riportava la seguente notizia: CODACONS CHIEDE UNA RACCOLTA SOLDI PER PAGARE LE BOLLETTE DEL LADRO ROM….
    Ora, non vorrei essere critica, ma secondo questi perbenisti noi friulani dovremmo mettere le mani nel portafoglio per garantire sussistenza a uno che delinque? Tra l’altro famossisimo per le sue scorribande qui a Udine e paesi adiacenti?
    Siamo sul ridicolo e credo che peggio di così non ci si possa andare

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -