Video – L’amministrazione Obama è “coinvolta in attività criminali” in Ucraina

 

Mark Dankof, ex candidato al Senato degli Stati Uniti, dice che l’amministrazione Obama è “coinvolta in attività criminali” in Ucraina e ha facilitato l’anno scorso il “colpo di Stato” a Kiev.

“Lo hanno fatto in combinazione con gli elementi neonazisti di Kiev, lo hanno fatto per volere di Israele, delle banche centrali europee e del Fondo Monetario Internazionale (FMI),” ha dichiarato Mark Dankof a Press TV. “E naturalmente tutta questa situazione in Ucraina ha permesso agli Stati Uniti di continuare la politica di accerchiamento della Russia che va avanti dalla fine della guerra fredda

In un’intervista con la CNN di Domenica, il presidente americano Barack Obama ha ammesso che, “Abbiamo negoziato un accordo per la transizione di potere in Ucraina” (lo abbiamo spiegato QUI >>)

Dankof ha citato l’Assistente Segretario di Stato per gli affari europei ed euroasiatici Victoria Nuland, che ha rivelato l’anno scorso che Washington aveva investito circa $ 5 miliardi per promuovere la “democrazia” in Ucraina.

“L’aspetto peggiore di tutta questa situazione è che questo governo [degli Stati Uniti] continua ad essere coinvolto in attività criminali nella parte orientale dell’Ucraina, specificatamente destinate a persone etnicamente russa nelle maggiori aree urbane della parte orientale del paese per l’attività di genocidio” ha dettoDankof.

I rapporti tra Washington e Mosca si sono deteriorate lo scorso anno dopo che le forze filo-occidentali hanno spodestato il presidente ucraino Viktor Yanukovich nel mese di febbraio 2014 tramite proteste di massa eterodirette, come accade sempre piu’ spesso.

Gli Stati Uniti e i suoi alleati, malgrado tutte le loro magagne ormai provate, accusano Mosca di mandare truppe in Ucraina orientale, a sostegno delle forze filo-russe. Mosca, tuttavia, nega ogni coinvolgimento.

Gli Stati Uniti e l’Unione europea hanno imposto varie tornate di sanzioni nei confronti della Russia, tra cui il divieto di visto e congelamento dei beni.

Secondo i funzionari degli Stati Uniti, Washington sta valutando anche di rifornire le forze ucraine con armi letali. Il New York Times ha riferito Domenica che il Segretario di Stato John Kerry e il presidente del Joint Chiefs of Staff Martin Dempsey ne stavano discutendo

Obama vuole armare Kiev, i filo-russi mobilitano 100mila uomini

usa-ucraina



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -