L’Italia regala 300 milioni di dollari all’ente internazionale per le vaccinazioni

renzi-merkel

 

Il Viceministro degli Esteri, Lapo Pistelli, ha annunciato un impegno straordinario dell’Italia a favore dell’alleanza internazionale per le vaccinazioni, Gavi. “Finora l’Italia ha già contribuito per 1,2 miliardi di dollari“, ha spiegato Pistelli intervenendo alla conferenza internazionale dei donatori in corso a Berlino. Per il prossimo quinquennio 2016-2020, il governo italiano impegnerà risorse per 300 milioni di dollari, “cento milioni di dollari in più rispetto a quanto precedentemente annunciato“.

”Scelta giusta”
Per Pistelli si tratta di ”una scelta eticamente giusta e politicamente coraggiosa”, con cui ”manteniamo un impegno che il presidente del Consiglio Renzi ha preso con la cancelliera Angela Merkel pochi giorni fa a Firenze”. ”Siamo molto orgogliosi – ha aggiunto Pistelli – di questa scelta e del contributo aggiuntivo di 50 milioni di dollari da parte della Fondazione Gates”, tra i partner privati più importanti del progetto.

L’Italia tra i 5 Paesi al top
”L’Italia è nei Paesi che più contribuiscono alle campagne internazionali di vaccinazione del Gavi, insieme a Regno Unito, Norvegia, Stati Uniti e Francia”, ha ricordato il Viceministro. ”Ad oggi”, ha continuato Pistelli, ”la Global Alliance ha provveduto alla vaccinazione di 440 milioni di bambini nei Paesi in via di sviluppo – salvando almeno 7 milioni di vite – e, anche grazie al nostro contributo, sarà possibile immunizzarne altri 300 milioni da qui fino al 2020”.

pistelli

viceministro Pistelli

Gavi, partnership internazionale
Il Gavi è una partnership internazionale lanciata nel 2000 al World Economic Forum di Davos, che riunisce i principali Paesi impegnati nella cooperazione internazionale allo sviluppo, i Paesi beneficiari, le più importanti agenzie delle Nazioni Unite, la Fondazione Bill & Melinda Gates e altri benefattori privati, insieme ai rappresentanti dei produttori di vaccini, alle ONG e alle istituzioni finanziarie pubbliche e private.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -