Degrado Bologna: proliferano i topi, anche in Comune

topi

 

Proliferano i topi in città, complice il degrado ambientale. Sono ovunque, persino in Comune, dove ultimamente si è registrato un aumento di roditori soprattutto nel cortile del pozzo di Palazzo D’Accursio, ribattezzato “Piccoli passi” dopo il restyling che lo ha dotato di un lungo camminamento realizzato con pedane in legno. A fare il punto su questa situazione è l’assessore comunale alla Sanità, Luca Rizzo Nervo, rispondendo ad un’interrogazione presentata dalla consigliera comunale Lucia Borgonzoni (Lega nord).

“La presenza di roditori infestanti nell’area del giardino del palazzo comunale è nota: il fenomeno- spiega Rizzo Nervo- è da mettersi in relazione principalmente al fatto che la struttura possiede un ampio sotterraneo che consente l’annidamento e la circolazione di questi animali”.

Per questo motivo “tutta la struttura sotterranea e il giardino sono sottoposti da tempo a interventi di derattizzazione- continua l’assessore- con il posizionamento di 23 postazioni, di cui sei nell’area interessata”. Le postazioni vengono monitorate con frequenza mensile e interventi aggiuntivi vengono effettuati nel caso di segnalazioni pervenute al settore Salute. “L’incremento delle segnalazioni- scrive Rizzo Nervo- è un fenomeno conosciuto e monitorato, dovuto soprattutto dall’utilizzo dei cittadini dello spazio per consumare cibi che poi possono parzialmente cadere al di sotto delle pedane, senza possibilità di interventi di pulizia data la struttura fissa in legno”.

OPERE DI DERATTIZZAZIONE IN CITTA’. Con l’occasione, l’assessore spiega che l’attività effettuata sul cortile comunale si inserisce in un più ampio piano di derattizzazione cittadino. “La strategia di lotta nei confronti della popolazione murina, il cui incremento- scrive Rizzo Nervo- è sicuramente collegato a contesti di degrado ambientale, viene effettuata in larga misura attraverso trattamenti di derattizzazione classica condotti utilizzando prodotti chimici. Il servizio di derattizzazione generale è stato affidato tramite gara pubblica alla ditta Biblion”. Nei primi nove mesi del 2014, riferisce l’assessore, sono stati impiegati per questa attività 81.091 euro più per tutta la città. Per la gestione dell’impianto di derattizzazione del giardino comunale, dotato di sei postazioni, nell’anno appena trascorso sono stati spesi 349 euro piu’ Iva.

(agenzia Dire)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -