Roma: minore ricercato per violenza sessuale si nascondeva nel campo nomadi

20 dic – Controlli a tappeto nel campo rom di via di Salone. Gli agenti di Polizia hanno effettuato un servizio straordinario tra i container dell’insediamento: 170 le persone identificate di cui 84 con precedenti di Polizia a carico e 20 gli stranieri accompagnati per l’identificazione presso l’ufficio immigrazione della Questura, perché trovati senza documenti di identificazione.

blitz-nomadi

Durante i controlli gli agenti hanno rintracciato un minore nei cui confronti è risultato un ordine di carcerazione per il reato di violenza sessuale, commesso lo scorso 6 dicembre in zona Prenestina. Arrestato, si era dato alla fuga lasciando la struttura dove era stato collocato. Rintracciata anche una romena minorenne che, in attesa di sposarsi con un connazionale, era stata affidata dalla madre a un’altra cittadina straniera a sua volta allontanatasi dal campo. La giovane è stata quindi collocata in un centro di accoglienza del Comune in attesa che gli accertamenti facciano chiarezza sull’intera vicenda.

Controllata dagli agenti della polizia stradale anche un’autovettura che è stata sequestrata sia perché destinataria di un provvedimento di sequestro per intestazione fittizia che per mancanza della prevista copertura assicurativa. Il servizio è stato effettuato dagli agenti del Reparto Volanti, Squadra Mobile, Ufficio Minori, Polizia Scientifica, Ufficio Immigrazione e Polizia Stradale.

.romatoday



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -