Francia, aggredisce i poliziotti urlando “Allah e’ grande”: ucciso

francia-islam

 

20 dic 2014 – Un uomo di una ventina d’anni ha aggredito dei poliziotti, in Francia, con un coltello, urlando “Allah akhbar” (“Allah  e’ grande”). Gli agenti l’hanno abbattuto. L’ha reso noto oggi una fonte vicina all’inchiesta. Attorno alle 14 di oggi, l’uomo armato d’un coltello s’e’ presentato al commissariato di Joue-le’s-Tours, nel dipartimento di Indre e Loira. Ha aggredito, ferendo al viso, un poliziotto che si trovava all’accettazione e altri due agenti, prima di essere ucciso.

L’aggressore, di nazionalita’ francese ma originario del Burundi, era conosciuto alla polziia per fatti di criminalita’ comune. “Ha urlato ‘Allah akhbar’ da quando e’ entrato al momento in cui spirava” ha detto la fonte all’agenzia di stampa France Presse. Non era segnalato alla Direzione generale di sicurezza interna (Dgsi), i servizi interni della Francia.

Tuttavia il fratello dell’uomo e’ conosciuto ai servizi per le sue posizioni radicali e avrebbe anche detto in un momento che intendeva partire per la Siria. L’uomo e’ stato ucciso “dai poliziotti presenti, che hanno fatto uso delle armi d’ordinanza” ha precisato in un comunicato il ministero dell’Interno.  (Fonte Afp)



   

 

 

2 Commenti per “Francia, aggredisce i poliziotti urlando “Allah e’ grande”: ucciso”

  1. Se il fatto fosse accaduto in Italia, probabilmente i poliziotti sarebbero incriminati ! In Francia invece non esistono storie del genere ! Lo so per via di tanti anni vissuti a Parigi !

  2. GIANNI TOMASINA

    TRES BIEN, MON BRAVE!
    Gianni

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -