Turchia, Erdogan: l’eguaglianza uomo-donna “è contro la natura delle cose”

Erdogan

25 nov.  – L’eguaglianza tra uomini e donne “è contro la natura delle cose”. lo ha affermato ieri nel corso di una conferenza dell’associazione “Donne e democrazia” il presidente turco Recep Tayyip Erdogan che ha attaccato inoltre le femministe turche accusate di non accettare il concetto di maternità.

Non puoi fare lavorare una donna incinta allo stesso modo di un uomo. Non puoi dare gli stessi compiti a un uomo e a una madre che sta allattando suo figlio. Le donne non possono fare qualsiasi lavoro che fa un uomo come accadeva nei regimi comunisti ( ) E’ contro la loro natura delicata” ha detto Erdogan, cha ha poi raccontato un aneddoto su sua madre.
“Sotto i piedi (delle madri) si dispiega il paradiso. Io baciavo i piedi della mia mammina – ha detto il Capo dello stato turco – Era riluttante. Non togliere il piede, le dicevo io, perché profuma di paradiso”.

“La nostra religione ha dato un compito alla donna: la maternità – ha spiegato Erdogan, che in passato si è più volte scagliato contro l’aborto definendolo un “omicidio” – C’è chi lo capisce e chi non lo capisce. Questo è un tema impossibile da spiegare alle femministe, loro non accettano la maternità”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -