Libano: L’Italia finanzia l’assistenza sanitaria telefonica, 800mila euro

wc1

 

10 OTT – La Croce rossa libanese (Crl) e l’ong italiana Cisp hanno realizzato un nuovo servizio in Libano per il miglioramento dell’assistenza sanitaria d’emergenza, finanziato dalla Cooperazione italiana (ministero degli esteri) con un intervento di 800.000 euro.

L’ambasciatore italiano in Libano, Giuseppe Morabito, ha presentato l’iniziativa con la presidente della Crl, Suzan Oueiss. Il progetto prevede un’assistenza telefonica ai cittadini che chiameranno il numero di emergenza sanitario e che riceveranno direttive su come comportarsi fino all’arrivo di un’ambulanza. L’iniziativa e’ stata realizzata con il sostegno tecnico dell’Ares 118, l’Agenzia regionale del Lazio per le emergenze sanitarie.

L’ong Cisp e la Cooperazione italiana collaborano fin dal 2001 con la Crl per migliorare il sistema per le emergenze sanitarie in Libano. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -