Un discorso di Putin da scolpire nella pietra

 

Vladimir Putin al Forum di Valdai il 19 settembre 2013.

“Un altro obiettivo per l’identità della Russia è legato agli eventi che hanno luogo nel mondo. Questo riguarda la politica estera e i valori morali. Possiamo notare come molti Paesi euro-atlantici stanno negando le loro radici tra cui i valori cristiani che sono alla base della civiltà occidentale. Stanno negando i principi morali e la propria identità: nazionale, culturale, religiosa e perfino sessuale. Mettono in vigore politiche che pongono allo stesso livello delle numerose famiglie tradizionali, le famiglie omosessuali: la fede in Dio equivale ormai alla fede in Satana.

Questo eccesso di politicamente corretto ha condotto la volontà di qualche persona a legittimare partiti politici di cui l’obiettivo è promuovere la pedofilia. In molti Paesi europei, la gente non ha il coraggio di parlare della propria religione. Le vacanze sono abolite o chiamate diversamente; la loro essenza è nascosta, proprio come il loro fondamento morale. La gente cerca, aggressivamente, di esportare questo modello attraverso il mondo. Sono convinto che questo apra una via diretta alla degradazione e al primitivismo che porteranno ad una profonda crisi demografica e morale.

Che cosa testimonia meglio di questa crisi morale se non la perdita della capacità a riprodursi? Oggigiorno, quasi nessuna nazione sviluppata è in grado di riprodursi, anche con l’aiuto dei flussi migratori. Senza i valori presenti nel cristianesimo e nelle altre religioni del mondo, senza gli standard morali che si sono formati per millenni, le popolazioni perderanno inevitabilmente la loro dignità umana. Consideriamo normale e naturale di difendere questi valori. Dobbiamo rispettare il diritto di ogni minoranza di essere differente, però, i diritti della maggioranza non devono essere rimessi in questione.

Allo stesso tempo, vediamo tentativi di rilanciare il modello standardizzato di un mondo unipolare e di confondere le istituzioni di legge internazionale e di sovranità nazionale. Un tale mondo unipolare, standardizzato, non ha bisogno di Stati sovrani, ha bisogno di vassalli. Storicamente, questo rappresenta una negazione dell’identità e della diversità mondiale donataci da Dio. La Russia è d’accordo con quelli che credono che le decisioni debbano essere prese collettivamente e non nel buio al fine di servire gli interessi di alcuni Paesi o gruppi di Paesi”.

putin4

 



   

 

 

10 Commenti per “Un discorso di Putin da scolpire nella pietra”

  1. Il presidente che vorrei

  2. Giancarlo Moruzzi

    In certe zone d’ Italia ci sono timidi segni di ripresa, ma i giovani non sono incoraggiati a farsi una famiglia, ma a bamboleggiare prolungando artificiosamente l’adolescenza, con la scusa di approfondire gli studi e specializzarsi, per anni ed anni, nel periodo più fecondo della vita. Lo studio è bello, ma a volte ha un prezzo troppo elevato.

  3. Fiorenza balbi

    Grande Putin , con questo discorso ha detto chiaro e tondo come stanno le cose ….anche con la frase su satana , che non è così demodè come può sembrare a chi nn conosce certi meccanismi del potere bilderberg…Putin sta da dando segnali fortissimi di non adeguamenti …Se lo suicidano , diventa un eroe ancor di più ,se lo ammazzano come chevez ,lo stesso !!!!

  4. Che l’obiettivo di una manipolazione culturale fosse indirizzato alla dismissione della specie umana e alla produzione dei migliori ROBOT realizzabili ; esseri umani concepiti in provetta, in molti credo che l’avevamo già capito.
    Che esistesse ancora un capo di uno Stato che ne ha preso coscienza e che non sia al servizio di questo disegno criminale invece mi risulta una sorpresa.
    Non so se essere preoccupato per la Russia o per il resto del mondo, diciamo che c’è motivo di essere preoccupati comunque vadano le cose.
    Intimamente tifo per Putin….
    Pazzesco stiamo arrivando a dover dissetare la nostra sete di democrazia e giustizia proprio dalla sorgente definita per antonomasia più antidemocratica: la Russia.

  5. Grande Putin!!! Voglio andare in Russiaaaaaa!!!

  6. Giuliano De Zorzi

    Chiunque abbia scritto le parole attribuite a Putin, è un grande saggio. Si ripetano queste parole dappertutto!

  7. Bravo Putin ci voleva come te in Italia, politici italiani sono solo dei scarafaggi.quello che ci meritiamo.

  8. D'Alessandro Francesco Carlo

    E’ meravigliosamente incredibile come un Comunista vero come Putin possa essersi convertito ,il Signore qualche volta si diverte a donare la Fede a chi pareva impossibile !
    Ed e’giusto quanto Putin scrive e che in sintesi riporta le parole di Gesù dalla Bibbia : non si vive di solo pane ,ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio .

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -