Italia in crisi attrezza ospedale da 107 posti letto in Mozambico

Maputo

Maputo, 12 giu. – Servizi sanitari piu’ efficienti per oltre 300mila persone della provincia di Sofala, in Mozambico, dove e’ entrato in funzione un nuovo ospedale realizzato grazie al contributo della Cooperazione italiana.

La struttura, inaugurata nel distretto di Caia, ha una capacita’ di 107 posti letto e servira’ una popolazione di circa 350mila persone, inclusi gli abitanti di diversi distretti limitrofi.

Censis: Sanità negata per 9 milioni di italiani

L’iniziativa, realizzata con il contributo della provincia di Trento e grazie al lavoro della Ong Cuamm – Medici per l’Africa, rientra nell’ambito del progetto italiano di sostegno al decentramento e allo sviluppo economico locale. La struttura dell’ospedale era stata realizzata nel 2008 dal governo di Maputo ma era rimasta inutilizzata a causa della mancanza di personale medico e dei fondi necessari all’acquisto delle apparecchiature.

Grazie all’intervento della Cooperazione italiana e della provincia di Trento, e’ stato possibile riabilitare la struttura e dotarla dei macchinari necessari, assicurando la copertura delle spese per il personale e per l’assistenza tecnica, affidata alla Ong italiana. Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti anche il presidente mozambicano, Emilio Armando Guebuza, e l’ambasciatore italiano, Carlo Lo Cascio, che hanno visitato i diversi padiglioni dell’ospedale. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -