USA: allarme morbo di Chagas, trasmesso dalle cimici

31 mag. – Un’aritmia fatale è la causa di morte cardiaca improvvisa nel 60% dei casi, e’ una malattia latente ed e’ stata definita negli States “l’Aids del ventunesimo secolo”. Si tratta del Morbo di Chagas, parassitosi trasmessa all’essere umano dalle cimici Triatomine dell’ordine degli Emitteri che diffondono la patologia succhiando il sangue come una comune zanzara.

Si calcola che siano circa 10 milioni le persone nel mondo infettate: di cui soltanto 30mila risiedono negli Stati Uniti, che hanno subito un’impennata della patologie a causa dei numerosi viaggi e rapporti commerciali con la vicina America Latina, in passato tra i focolai del morbo piu’ attivi del pianeta.

Se diagnosticata precocemente, la malattia di Chagas che colpi’ anche il naturalista Charles Darwin, puo’ essere serenamente affrontata attraverso tre mesi di terapia farmacologica. Ma a causa della lenta incubazione, il morbo passa spesso inosservato e si diffonde a macchia d’olio attraverso le trasfusioni e di madre in figlio. E, ovviamente, attraverso il morso delle Triatomine che iniettano il pericoloso parassita nel sangue delle vittime provocandone la morte.

Una ricerca promossa dalla scienziata spagnola Pilar Mateo  propone come soluzione una nuova strategia insetticida, l’Inesfly 5A IGR. Lo studio, pubblicato su Science, mostra un’efficacia da quattro a 20 volte maggiore rispetto alle applicazioni di pesticidi tradizionali, riducendo, grazie al confezionamento in microcapsule di agenti attivi, i rischi ambientali e tossici. Una buona notizia minata dalla lentezza dell’adozione di Inesfly perche’ manca l’approvazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanita’. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -