Ministro dell’economia Grilli, lotta al contante: crea problemi di evasione fiscale

24 apr – Lotta al contante il cui uso eccessivo in Italia crea problemi di evasione fiscale e attivita’ illecite, assegna al paese il primato delle rapine oltre che generare costi per il sistema bancario e i cittadini. Cosi’ il viceministro dell’economia Vittorio Grilli nel corso della conferenza di presentazione del ‘conto base’ destinato a pensionati e alle fasce deboli della popolazione, e messo a punto a seguito delle misure del ‘Salva Italia’ che limitano i pagamenti in contanti.

Grilli nel corsod i una conferenza nella sede del Ministero dell’economia ha evidenziato come con la creazione del ‘conto di base’ siano state stabilite le caratteristiche comuni e identiche minime per i conti di base offerti dalle banche e dalla Poste sulle quali vigilera’ un Osservatorio.

Ogni anno il Parlamento ricevera’ una relazione sull’andamento dell’iniziativa. In particolare e’ previsto un conto corrente gratuito ed esente dal bollo per chi ha un Isee inferiore ai 7500 euro. Per chi supera tale soglia le banche si sono impegnate a chiedere un canone anno ”moderato”. La seconda tipologia di conto di base prevede un conto corrente gratuito (ma con il pagamento dell’imposta di bollo) per i pensionati che percepiscono pensioni fino a 1500 euro al mese. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -