Bologna: nuovo servizio scuolabus per alunni disabili

Il Comune di Bologna riorganizza il trasporto scolastico individuale dedicato agli alunni diversamente abili. Nel triennio 2011-2014, attraverso un percorso di coprogettazione, verra’ infatti introdotta una nuova modalita’ di accompagnamento per gli spostamenti casa-scuola riservata ai 66 alunni richiedenti il servizio, a cura della Fondazione Catis. In sostagna, il servizio di trasporto tradizionale si arricchira’ di un accompagnamento educativo e di sostegno. Ad annunciarlo e’ stata l’assessore comunale alla Scuola Marilena Pillati, questa mattina a Palazzo D’Accursio a margine della riunione di giunta dove e’ stata approvata la delibera che autorizza i Quartieri alla spesa per il servizio.

“Scaduto il contratto con Cotabo e Cosepuri – ha spiegato l’assessore – abbiamo voluto introdurre una nuova modalita’ del servizio, per tutta la citta’, che e’ stato gia’ sperimentato con successo nel Quartiere Savena”. “Non si tratta piu’ di un semplice servizio di trasporto – ha aggiunto – e questo permette di instaurare una modalita’ di relazione con gli alunni e le loro famiglie profondamente diversa rispetto al passato”.

Il costo complessivo per la sottoscrizione delle convenzioni con la Fondazione Catis e’ di 963.072 euro. L’attivita’ di coprogettazione, invece, prevede verifiche periodiche a fine anno scolastico, per accertare l’andamento delle attivita’ ed apportare eventuali correttivi. Il Comune si riserva inoltre la possibilita’ di valutare l’acquisto di altri pulmini da mettere a disposizione del servizio in aggiunta ai 4 di proprieta’ comunale attualmente gia’ in utilizzo.

adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -