Migranti, Gribaudo (Pd): ‘non è emergenza ma opportunità’

Gribaudo

I migranti sono un problema per il governo presieduto da Giorgia Meloni. Il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale per sei mesi: in questo modo l’esecutivo può assicurare risposte più efficaci e tempestive sul piano della gestione dei migranti e della loro sistemazione sul territorio nazionale. A far scattare lo stato di emergenza è il numero degli sbarchi, che è largamente superiore rispetto al passato.

Per l’attivazione e l’avvio delle prime misure urgenti sono stati subito stanziati 5 milioni di euro, previsti dal Fondo per le emergenze nazionali. Con lo stato di emergenza l’intento del governo è di realizzare procedure e azioni più velici per offrire ai migranti soluzioni di accoglienza in tempi brevi e con standard adeguati. Da un lato saranno coinvolte la Protezione Civile e la Croce Rossa Italiana, dall’altro si punta ad aumentare e rafforzare le strutture finalizzate al rimpatrio dei non aventi diritto alla permanenza in Italia.

Ovviamente la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale è stato subito criticato dalla sinistra e in particolare del Pd, con una delle fedelissime di Elly Schlein che si è subito esposta con un tweet. “Quando non ha idea di cosa fare, questo governo usa la propaganda – ha dichiarato Chiara Gribaudo, vicepresidente dem – non sanno gestire e regolarizzare l’immigrazione. Intanto gli imprenditori italiani avrebbero bisogno di 500mila lavoratori. Cambiamo il vocabolario: basta parlare di emergenza, chiamiamola opportunità”.  liberoquotidiano.it

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K