Cpr Milano, poliziotto si uccide dopo colloquio con un migrante

poliziotto di 23 anni si uccide

Un giovane poliziotto si è tolto la vita all’interno del Cpr di via Corelli a Milano. L’uomo, un agente scelto della polizia di Stato, si è sparato con la pistola d’ordinanza all’interno dell’ufficio immigrazione presente nel Cpr (Centro per il rimpatrio). La notizia appresa da MilanoToday è stata confermata dalla questura di Milano. Stando a quanto appreso, l’agente si trovava a colloquio con una delle persone rinchiuse nella struttura quando, improvvisamente, si è alzato, è andato in armeria ed ha compiuto il gesto.

I soccorritori dell’Azienda regionale emergenza urgenza, arrivati con ambulanza e automedica, non hanno potuto fare altro che constatare la morte del poliziotto. Il suo decesso si aggiunge al triste elenco di membri delle forze dell’ordine che si sono tolti la vita dall’inizio dell’anno in Italia: è il 50esimo, stando ai dati dei sindacati di polizia. Appena lunedì, una poliziotta 45enne si era tolta la vita nelle stanze della questura di Verona.  […]  www.milanotoday.it

Condividi

 

Articoli recenti