Borsa: indici europei a picco in apertura, Piazza Affari -2,1%

borsa di Milano

Avvio in profondo rosso per Piazza Affari e le Borse europee: ai primi scambi l’indice Ftse Mib a Milano segna un ribasso del 2,2, il Dax a Francoforte il 2,8%, il Cac40 a Parigi l’1,8%. Dopo il forte rimbalzo di venerdì, ad affossare i listini le preoccupazione degli investitori per i rischi economici dopo l’annuncio di Gazprom dello stop a tempo indeterminato del gasdotto Nord Stream a causa di un guasto.Il prezzo del gas alla Borsa di Amsterdam, intanto, è schizzato in apertura fino a sfiorare i 280 euro al Mhw, per poi ripiegare in area 260 euro, mentre sul mercato dei cambi la moneta unica, per la prima volta in 20 anni, è scesa sotto la soglia dei 0,99 dollari.Chiusi i mercati americani per il Labor Day. (askanews)

MILANO, 05 SET – Avvio pesante per le Borse europee in scia alla decisione di Gazprom di tenere chiuso il gasdotto Nord Stream. A Londra il Ftse 100 cede lo 0,74% a 7.227 punti, a Parigi il Cac 40 arretra dell’1,93% a 6.048 punti mentre a Francoforte il Dax perde l’1,71% a 12.827 punti. (ANSA).

Avvio in forte ribasso per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in calo del 2,15% a 21.449 punti mentre lo stop della Russia ai flussi di gas attraverso il Nord Stream mette a rischio la tenuta dell’economia europea. (ANSA).

Condividi

 

Articoli recenti