Putin: “Pagamento gas russo in rubli”. Eni dice NO

prezzo del gas

Il presidente russo Vladimir Putin ha incaricato il Consiglio dei ministri, la Banca centrale e Gazprom di attuare misure per modificare la valuta di pagamento delle forniture di gas ai Paesi dell’Ue e a tutti quelli che hanno introdotto misure restrittive nei confronti di Mosca. Dal 31 marzo il pagamento dovrà essere effettuato in rubli. Lo riporta Ria Novosti.

“L’Eni non pagherà il gas russo in rubli”

Lo ha detto l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi, secondo l’agenzia Bloomberg. “Eni non ha rubli; i contratti prevedono il pagamento del carburante in euro e i contratti dovrebbero essere modificati per cambiare i termini”, ha poi affermato sottolineando che “l’Europa dovrebbe guardare all’Africa per più forniture di gas”. tgcom24.mediaset.it

Condividi