Landini (Cgil), bisogna dire al governo “fai la legge sull’obbligo vaccinale”

landini cgil legge sull'obbligo vaccinale

“Mi auguro che lunedì prima con Confindustria e poi con Confapi, tutti insieme, ci metteremo nella condizione di dire al governo: fai la legge sull’obbligo vaccinale, rendi gratuiti i tamponi per rendere gestibile questo processo nei luoghi di lavoro. Questo è passaggio molto importante”. Così il leader Cgil, Maurizio Landini nel corso della Festa della Cgil a Forlì, annuncia un incontro lunedì tra i leader di Cgil, Cisl e Uil e il presidente di Confindustria Carlo Bonomi a cui farà seguito un incontro anche con i vertici di Confapi.

“E avendo sentito ieri Draghi rispondere sui vaccini in un certo modo, mi dimostra che su questo c’è solo una questione di volontà politica. L’hanno già fatta in Consiglio dei ministri questa discussione sull’obbligo vaccinale e siccome avevano un po’ di problemi hanno deciso di usare il green pass al posto dell’obbligo vaccinale. Ma a quel punto perchè le loro contraddizioni devono ricadere sui lavoratori”, aggiunge.

Nel suo intervento, Landini riserva una stoccata al presidente di Confindustria. “Noi siamo irresponsabili come dice Bonomi? Mi pare si chiami così … Gli ricordo che è anche responsabilità di Confindustria quella di rispettare gli accordi che firma: e se firma un accordo per cui le aziende prima di licenziare devono esaurire la cig e le multinazionali licenziano, vuol dire che gli irresponsabili sono in casa di chi ci accusa”, dice.

“In questa pandemia si ricordino tutti che è stato possibile uscirne e ricominciare a parlare di ripresa perché 1 anno e mezzo fa il mondo del lavoro si è assunto la responsabilità per battersi per i protocolli sanitari andando a lavorare anche quando questi protocolli non c’erano”, conclude. adnkronos.com

Condividi