Ddl Zan, Fico contro il Vaticano: “no ingerenze”

fico

Fico contro il Vaticano – E’ netto il presidente della Camera, Roberto Fico. “La risposta” al Vaticano , che ha fatto notare come il Ddl Zan viola il Concordato, “è semplice: il Parlamento è sovrano, i parlamentari decidono in modo indipendente – ha detto l’esponente M5s ad Agorà -. Il ddl Zan è già passato alla Camera, ora è al Senato, sta facendo” il suo iter “e noi non accettiamo ingerenze. Il Parlamento è sovrano e tale rimane”.

La verità è che in atto uno scontro interno alla Chiesa”, osserva un ‘big’ del Movimento 5 stelle. Tra i pentastellati c’è chi osserva sul ‘dossier’ il silenzio di Giuseppe Conte che ha rapporti solidi Oltretevere. L’ex presidente del Consiglio, anche se su una posizione più cauta – come riferisce un altro esponente parlamentare M5s – ha sempre difeso il ddl Zan approvato alla Camera nel novembre scorso e da allora fermo a palazzo Madama.

fico

“Nessuna limitazione, neanche sulla libertà religiosa. E rispetta l’autonomia di tutte le scuole”, avverte lo stesso Alessandro Zan, primo firmatario dlela proposta di legge. “Proviamo ad ascoltarle queste obiezioni di merito che sono arrivate, non solo dal mondo cattolico”, osserva il renziano Ettore Rosato.  AGI.IT

Condividi