Apple Esamina La Pubblicazione Di Offerte Di Lavoro In Criptovaluta Conferma: è Ora Di Investire In Bitcoin?

bitcoin apple

Apple ha elencato un nuovo annuncio di lavoro in cui afferma che sta cercando di assumere un responsabile dello sviluppo aziendale con esperienza nel settore delle criptovalute. Il nuovo manager guiderà il programma di partnership per i pagamenti alternativi dell’azienda.

 L’annuncio di lavoro ha anche affermato che il candidato doveva avere almeno un decennio di esperienza nel settore e più di sei anni di lavoro nello sviluppo del business per una società di servizi finanziari.

Avvio Di Una Divisione Pagamenti Alternativi

 La parte interessante del distacco è che l’individuo necessitava di più di cinque anni di esperienza lavorando con fornitori di servizi di pagamento alternativi. Tuttavia, questa non era una conferma di ciò che Apple aveva in programma di fare, ma era un’indicazione che il gigante della tecnologia potrebbe essere alla ricerca di criptovalute.

 “Stiamo cercando un professionista comprovato in soluzioni di pagamento alternative ed emergenti globali”, ha affermato Apple nell’offerta di lavoro.

 Questa non sarà la prima volta che Apple sembra mostrare interesse per le criptovalute. Nel 2019, il vicepresidente di Apple Pay, Jennifer Bailey, ha dichiarato che la società stava attivamente esaminando il potenziale delle criptovalute.

 Ha anche notato che gli Stati Uniti erano dietro l’Europa nell’adozione delle criptovalute e che il mercato si è mostrato promettente.

Altre Aziende Che Si Avventurano Nella Crittografia

 Le criptovalute sono valute digitali supportate dalla tecnologia blockchain, che funziona sulla decentralizzazione. Questa tecnologia è considerata resistente agli hack e trasparente. Attualmente, è un mercato non regolamentato e il governo sta pensando di elaborare nuove linee guida per regolamentarlo.

 Bitcoin, Ethereum, Tether, Cardano, Binance Coin detengono le prime cinque posizioni su CoinSwitch Kuber, uno degli scambi di criptovaluta più famosi in India. Uno dei motivi per cui le criptovalute sono così acclamate e’ dovuto al fatto che e molto facile investire in esse, usando piattaforme come bitcoin champion app, per esempio, e non richiede l’intervento di banche o governi.

 Quest’anno ha visto un aumento della popolarità delle valute digitali, aumentando il loro valore di conseguenza. Per questo motivo, diverse grandi aziende sono state coinvolte nel settore, cercando di sfruttare il grande potenziale del mercato.

 Ad esempio, all’inizio dell’anno, Tesla, uno dei principali produttori di auto elettriche, si è avventurata nelle criptovalute accettando Bitcoin come metodo di pagamento. La società ha anche investito molto in Bitcoin, con un esborso iniziale di $ 1,5 miliardi. Tuttavia, l’azienda ha successivamente sospeso l’accettazione dei pagamenti in bitcoin in quella che è stata vista come una battuta d’arresto per l’industria delle criptovalute, citando preoccupazioni per gli impatti ambientali.

 Il CEO di Tesla è stato anche un grande sostenitore del mercato delle criptovalute. È stato persino etichettato come market maker a causa dell’influenza che i suoi tweet hanno sulle prestazioni del mercato crittografico. Oltre a Bitcoin, Musk ha anche spinto per Dogecoin e si è persino etichettato come “Dogefather”.

Conclusione

 Apple e Tesla non sono le uniche aziende giganti negli Stati Uniti a mostrare interesse per le criptovalute. Quest’anno, anche i principali fornitori di servizi di pagamento come PayPal, MasterCard e Visa si sono avventurati nelle criptovalute lanciando una nuova divisione.

 Le aziende di Wall Street hanno anche esaminato le criptovalute per soddisfare la crescente domanda di questi asset da parte dei clienti.

 Nonostante i risultati ottenuti dal mercato delle criptovalute quest’anno, il mercato è crollato un paio di settimane fa, portando quasi il 50% del valore della criptovaluta a essere cancellato dal mercato. Tuttavia, ciò non ha scoraggiato i continui investimenti nel settore, con gli acquirenti istituzionali in particolare propensi ad acquistare i cali.

Condividi