Covid, Istat: quasi metà delle imprese strutturalmente a rischio

imprese strutturalmente a rischio

Una “mappa della solidità” delle imprese indica che “circa il 45% delle imprese strutturalmente a rischio: sono esposte a una crisi esogena, subirebbero conseguenze tali da metterne a repentaglio l’operatività”. Queste imprese sono “numerose” nei settori a basso contenuto tecnologico e di conoscenza.

All’opposto, “solo l’11% risulta solido, ma spiega quasi la metà dell’occupazione e oltre due terzi del valore aggiunto complessivi”. È quanto emerge dal Rapporto 2021 sulla competitività dei settori produttivi reso noto dall’Istat. (ANSA)

Enrico Letta – A destra “stanno cercando di fare un discorso semplice e semplicistico: aperture contro chiusure. Non abbiamo ancora imparato niente, dopo un anno: dipende dalla serietà di ognuno di noi, per fortuna abbiamo un ministro come Speranza”. Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta, intervistato a diMartedì (La7) da Giovanni Floris.

“Fossimo stati alle soluzioni di Salvini oggi saremmo in una condizione ancora peggiore dell’attuale. Sono solidale con i ristoratori, il governo deve fare un decreto imprese subito per venire incontro a chi con la chiusura sta garantendo la nostra salute, con aiuti non generici ma sui costi fissi”, ha aggiunto Letta. (askanews)

Condividi