M5s: salario minimo agli autonomi

Spunta l’idea di un un salario minimo per i lavoratori autonomi – “Completiamo il reddito di cittadinanza con il rafforzamento delle politiche attive e dei controlli, così come del resto era previsto fin dall’inizio”. Questo, a quanto si apprende, la posizione portata stamane al tavolo dalla delegazione del Movimento 5 Stelle in tema di lavoro.

Accanto al completamento del reddito di cittadinanza, sarebbe stata avanzata dal Movimento, fra le altre, la proposta di “riforma degli ammortizzatori sociali che sarebbero destinati a tutte le categorie di lavoratori, compresi gli autonomi”. Proposta anche l’introduzione di “un salario minimo e l’equo compenso per professionisti e lavoratori autonomi”. (Adnkronos)

Condividi