Vaccino Covid, Muccino: “Pensiero no vax desolante e paleolitico”

Trovo il pensiero no vax “desolante, pericolosissimo, obsoleto, quasi paleolitico”. La pensa così il regista Gabriele Muccino su chi osteggia il vaccino mentre si accende in Italia e non solo il dibattito sull’obbligatorietà della vaccinazione anti Covid. “La mia opinione – dice all’Adnkronos – è l’opinione di chi conosce minimamente la storia dell’umanità. I vaccini hanno salvato miliardi di persone e continuano a farlo. Essere no vax vuol dire rigettare l’idea che la scienza faccia il lavoro che ha fatto sempre e che ha decretato successi infiniti, dallo sconfiggere la tubercolosi all’allunaggio dell’uomo”.

Integratori alimentari Free Health Academy

“Non capisco come si possa parlare di terre piatte o di pericolosità di vaccini quando noi siamo stati tutti vaccinati. Quando ero bambino – racconta – sono stato vaccinato e ho un piccolo cerchietto sul braccio sinistro, mentre mia madre ne aveva due perché al suo tempo bisognava fare due richiami. La generazione successiva alla mia, invece, non ha dovuto fare l’antivaiolo perché il vaiolo è stato sconfitto. Per questo dico che parlare di no vax oggi è desolante ed è anche speculare ad una grossolana ignoranza diffusa su tutte le coordinate geografiche dove le persone preferiscono rifiutare l’elaborazione di un pensiero piuttosto che conoscere ciò che è nella storia dell’uomo”.

“Senza contare che una volta messe al sicuro le persone – osserva il regista – nel giro di pochi mesi riaprirà ogni attività, riaprirà il mondo. Come c’è stato il boom economico dopo la seconda guerra mondiale perché la gente si è tirata su le maniche e ce l’ha messa tutta, così ora possiamo guardare avanti solo con il vaccino che rende possibile costruire il futuro. Senza – ne è convinto Muccino – saremo vinti e plausibilmente decimati se il virus continua a mutare rendendoci ancora più vulnerabili. Ecco perché non capisco e non accetto il ragionamento così obsoleto e quasi paleolitico dei no vax”. (di Veronica Marino – ADNKRONOS)

L’ex moglie di Muccino in tv: “Ecco come mi picchiava Gabriele”

Condividi

 

2 thoughts on “Vaccino Covid, Muccino: “Pensiero no vax desolante e paleolitico”

  1. Vorrei ricordare a questo “signore”che parla di vaccini ultracollaudati ,i “paleolitici” come li chiama lui ,sono persone ,secondo me la maggioranza,che muovono dubbi su un vaccino creato in 6 mesi,di nuova concezione( ad RNA) e che a saltato alcune fasi molto importanti.Ora se lui crede che noi siamo i paleolitici e lui lui l’uomo “bicentenario”, personalmente gli cedo i vaccini di tutti i componenti della mia famiglia(gli consiglio di comprare un frigo a -80 gradi,cosi da poterseli conservare per benino)

  2. Caro Muccino. Si può anche essere in malafede sostenendo che il vaccino è scientifico e quindi DEVE essere adorato dal popolo tutto. Ha letto le FAQ dell’Aids in merito? Ha letto che non si conosce quanto è se immunizza e se si rimane infettivi? Poi vi è scritto che non si conoscono gli effetti collaterali causa la mancanza di dati? Quindi sig Muccino di che blatera? Faccia lei la cavia ad un vaccino sperimentale gli regalo anche la mia dose

Comments are closed.