Covid, Di Maio: ‘mi vaccinerò perché credo nella scienza’

“Oggi, con il vaccine day, comincia l’ultimo miglio di questa lunga pandemia. Sarà probabilmente il più faticoso, ma molto presto inizieremo a vedere l’arrivo”. Lo ha sottolineato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un post su Facebook commentando l’avvio della campagna vaccinale in Italia e nel resto d’Europa. “Sarà una raccomandazione, non un obbligo. Io lo farò, perché credo nella scienza e nei medici”, ha scritto Di Maio.

“Il vaccino anti covid è l’unica arma che abbiamo per fermare il virus. Pian piano ci riporterà la nostra libertà: torneremo a sorriderci senza mascherina, ricominceremo a vivere le nostre giornate. La professoressa Maria Rosaria Capobianchi, l’infermiera Claudia Alivernini e l’operatore sociosanitario Omar Altobelli sono stati i primi in Italia, questa mattina, a ricevere il vaccino anti Covid-19. Partiamo dal personale medico e dai più fragili, per poi estendere la vaccinazione a tutti, naturalmente nel rispetto della volontà della persona”, ha aggiunto il ministro.

Articolo correlato – Vaccinazioni di massa: panacea o strumento maltusiano della tecnocrazia?

Vaccinazioni di massa: panacea o strumento maltusiano della tecnocrazia?

Condividi