Perde il lavoro, 28enne tenta di impiccarsi: salvato

MIRANO (Mestre)- Una tragedia sventata quella avvenuta la sera della vigilia di Natale, quando i Carabinieri di Noale sono riusciti a fermare in extremis un uomo che stava tentando il suicidio a Mirano. Allertati da una telefonata giunta alla centrale operativa della Compagnia di Mestre, i militari in un’area adibita a viale alberato pubblico in via Gramsci, hanno trovato un individuo apparentemente giovane che sembrava essersi impiccato ad un albero.

Come scrive il Gazzettino, immediatamente i carabinieri lo hanno sollevato, hanno sciolto il nodo attorno al collo e l’uomo, che miracolosamente ha ripreso conoscenza, seppur in stato confusionale, ha collaborato con i militari che gli hanno prestato i primi essenziali soccorsi nell’attesa dell’intervento del personale sanitari.

Il giovane è scoppiato a piangere e ha riferito di aver perso il lavoro il giorno prima. Ha aggiunto di avere problemi familiari con la ex compagna e il figlio. L’uomo è stato tranquillizzato e portato in ospedale per tutte le cure del caso: successivamente è stato ricoverato in psichiatria presso l’Ospedale di Dolo.

Condividi