Natale, Conte: “Non immagino feste con baci, abbracci, cenoni e tombolate”

“Non immagino feste natalizie con baci e abbracci, cenoni e tombolate. Spero ci guadagneremo un po’ di serenità e che l’economia potrà marciare a pieno regime”. Ad affermarlo, in un’intervista al ‘Corriere della Sera’, è il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

CORONAVIRUS: CONTE, ‘IN MALAFEDE CHI CI ACCUSA DI AGIRE SU BASE DI DISCRIMINAZIONI POLITICHE’ – “Chi ci accusa di agire sulla base di discriminazioni politiche è in malafede. Non c’è nessuna volontà di penalizzare alcune aree a discapito di altre. Non c’è alcun margine di discrezionalità politica nell’ordinanza del ministro Speranza. Le Regioni sono parte integrante di questo meccanismo”. Ad affermarlo, in un’intervista al ‘Corriere della Sera’, è il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte in merito a chi accusa il Governo di fare scelte politiche nell’ambito del meccanismo che ha diviso l’Italia in tre fasce di rischio per contrastare la pandemia.

GOVERNO: CONTE, ‘IN CONFRONTO POLITICO NON SI E’ AFFATTO RAGIONATO DI RIMPASTI’
“Nel confronto politico non si è affatto ragionato di rimpasti, ma di progetti e di obiettivi concreti”. Ad affermarlo è il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte dopo il vertice di maggioranza e rispondendo a una domanda se l’ex premier e leader di Iv, Matteo Renzi sia intenzionato a chiedere un rimpasto. Sul fatto di un eventuale asse tra il leader del Pd, Nicola Zingaretti e Renzi per un governo di unità nazionale, Conte sottolinea: “che ci sia maggiore intesa tra le forze di maggioranza e i loro leader è il mio stesso auspicio. La coesione è la premessa necessaria per modernizzare il Paese e vincere le sfide che ci attendono di qui alla fine della legislatura”.  affaritaliani.it

Condividi