Milano: poliziotto si uccide con l’arma d’ordinanza

Tragedia a Milano, dove un uomo di 53 anni, un vice sovrintendente della polizia di Stato, si è tolto la vita nella caserma Garibaldi in piazza Sant’Ambrogio. E’ successo venerdì pomeriggio. Il poliziotto, che era in servizio all’ufficio prevenzione generale – la struttura che “dirige” le Volanti – si è ucciso con la pistola d’ordinanza.

Stando a quanto reso noto da via Fatebenefratelli, l’agente si è sparato un solo colpo, ma fatale, all’interno di un locale foresteria. Il 53enne, secondo quanto appreso, era in servizio a Milano da pochi mesi.

Sono stati gli stessi colleghi a dare l’allarme, ma per lui non c’era già più nulla da fare: il vice sovrintendente era già morto. Dalla Questura hanno fatto sapere che “sono in corso gli accertamenti sul motivo del gesto”.

Parlare di suicidio non è semplice. Se stai vivendo una situazione di emergenza puoi chiamare il 112. Se sei in pericolo o conosci qualcuno che lo sia puoi chiamare il Telefono Amico al numero 199 284 284 oppure online, dalle 10 alle 24. Altrimenti puoi rivolgerti a Samaritans Onlus al numero verde gratuito 800 86 00 22 da telefono fisso o al numero 06 77208977.

https://www.today.it

Negata assistenza psicologica ai poliziotti, il prof. Alessandro Meluzzi si era offerto gratuitamente

Negata assistenza psicologica ai poliziotti, Meluzzi si era offerto gratuitamente

Condividi