Di Maio: “Cina partner strategico, ma appartenenza Nato è solida”

Tra Italia e Cina c’è un partenariato strategico “articolato e importante” e Pechino è un attore “ineludibile” per ogni sfida globale. Ciò non toglie che l’Italia sia ancorata in maniera “solida” alle sue tradizionali alleanze, come membro dell’Unione europea e della Nato. L’ha affermato oggi il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in una conferenza stampa congiunta con il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, che ha iniziato da Roma un lungo tour europeo.

“Quello tra i nostri due paesi è un partenariato strategico, articolato e importante. La Cina rappresenta indubbiamente uno dei nostri principali partner economici e non si può dimenticare che ormai è un attore ineludibile per affrontare qualsiasi sfida di dimensione globale”, ha affermato il ministro al termine dell’incontro con Wang e prima del pranzo di lavoro col capo della diplomazia cinese.

“Il legame tra i nostri due paesi affonda le sue radici nel tempo e si basa sul confronto costante anche sui temi su cui abbiamo diverse sensibilità o posizioni divergenti. Ma il nostro è un confronto fondato sulla franchezza e sulla trasparenza a partire dalla nostra collocazione internazionale ben chiara a tutti, inclusa la nostra appartenenza all’Unione europea e alla Nato che è più solida che mai”, ha proseguito il ministro

“E’ proprio questa certezza – ha detto ancora il capo della diplomazia italiana – che ci permette di avere un sano e leale rapporto con la Cina, che indubbiamente oggi rappresenta una grande opportunità per il nostro export, per tutto il made in Italy e per la nostra economia”.  (askanews)

Condividi