Milano, scippo nella metro: arrestati marocchini

Due giovani di 18 e 23 anni sono stati arrestati dalla polizia a Milano dopo aver messo a segno lo scippo di un telefonino. L’arresto segue quelli che la Polizia di Stato ha effettuato nella metro dove da tempo vengono segnalate piccole bande di ladri e di molestatori, prevalentemente nordafricani.

Si tratta di due marocchini di 18 e 23 anni, irregolari sul territorio nazionale, ora accusati di furto con strappo aggravato ai danni di una giovane donna alla fermata della metropolitana Stazione Centrale, a Milano.

Ieri mattina, verso le 9.30, dopo aver individuato la vittima, una giovane ragazza impegnata in una conversazione telefonica in attesa della metropolitana linea verde, i due si sono posizionati alle sue spalle, come si vede chiaramente nelle riprese del sistema di videosorveglianza: approfittando dell’attenzione che la donna stava rivolgendo al convoglio in arrivo per salirvi a bordo, le hanno strappato il cellulare di mano fuggendo all’esterno della stazione. Ma gli agenti del Commissariato Garibaldi Venezia, che erano di pattuglia, sentite le urla della donna che li inseguiva, li hanno bloccati. affaritaliani.it

Aggressioni, risse, spaccio: stranieri violenti spadroneggiano a Milano

 

Condividi