Omofobia, Cirinnà: legge equilibrata, mi stringo alla Boldrini

“Questa notte la commissione Giustizia della Camera ha approvato la proposta di legge contro misoginia e omolesbobitransfobia, superando ore e ore di ostruzionismo da parte della destra. Pochi passaggi ancora, poi da lunedì si approderà in Aula. Un testo equilibrato, importante, atteso da un tempo infinito, che riconosce dignità e protezione e articola politiche per l’eguaglianza e il rispetto”.

Lo scrive su Facebook Monica Cirinnà, responsabile Diritti del Pd.”Un testo -aggiunge- che è il risultato di un lavoro politico molto serio, guidato dal relatore Zan con il sostegno di tutto il Partito democratico, a partire dal dipartimento Diritti, e delle altre forze di maggioranza. In questo momento mi stringo ad Alessandro Zan e Laura Boldrini, condividendo la loro stanchezza ma anche la loro soddisfazione.

Questa é la politica che vale la pena fare: quella che ti tiene sveglio fino a notte fonda, che ha salde radici culturali negli ideali di eguaglianza e libertà sanciti dalla Costituzione. E che non rinuncia a mettere al primo posto le persone, la loro dignità e i loro diritti, senza dimenticare l’importanza del confronto e del dialogo con le ragioni degli altri”. “Adesso -conclude Cirinnà- andiamo avanti, con la stessa determinazione che abbiamo avuto finora”. (Adnkronos)

Condividi

 

One thought on “Omofobia, Cirinnà: legge equilibrata, mi stringo alla Boldrini

  1. Quando lo Stato imbavaglia il pensiero, anche scomodo, dimostra la sua illiberalità, e preferisce nasconderlo, piuttosto che metterlo in luce ed affrontarlo con la forza della Democrazia del confronto.

    La Boldrini è l’espressione ferina di un oscurantismo che ci riporta ai tempi del S.Uffizio e delle persecuzioni religiose.

Comments are closed.