“Soldi dal Venezuela”, Di Stefano (M5s): “vigliacchi che hanno montato la calunnia pagheranno”

“Quindi mi state dicendo che il Venezuela sia stato così scaltro da prevedere con 8 anni di anticipo che un movimento, nel 2010 dato al 2%, sarebbe andato al Governo e, soprattutto, che al di là delle oscene accuse alla buona anima di Gianroberto Casaleggio, per le quali qualcuno pagherà salatamente, uno con la sua visione strategica sarebbe stato così stolto da schierarsi non con, che ne so, USA, Cina, Russia o altre super potenze influenti in Italia, ma proprio col Venezuela, che storicamente è un problema invece che un aiuto.

Certo, va dato atto che è stata ingegnata bene la cosa, il documento falso è abbastanza credibile e qualsiasi smentita dal governo venezuelano (già arrivata) non sarebbe presa sul serio, gli accusati non possono parlare perché uno è morto e l’altro non è più raggiungibile e l’ipotetica dazione è in contanti.
Il tutto mentre, tra il 2013 e oggi, abbiamo rinunciato a oltre 50 milioni di rimborsi elettorali, ehhhh no, quelli in valigetta dal Venezuela erano più gustosi.
Che dire, chapeau.

Credetemi, l’unica cosa che mi addolora è che quando i vigliacchi che hanno montato questa calunnia pagheranno, insieme a tutti quelli che la stanno rilanciando come verità in Italia, sarà ormai impossibile ristabilire la verità agli occhi dell’opinione pubblica sull’immagine di Gianroberto, persona per bene, onesta, specchiata e ammirevole.
Per quanto mi riguarda denuncerò chiunque, con voli pindarici, associ la mia persona a qualsiasi argomentazione con questa colossale balla. La misura è colma.”

Lo scrive Manlio Di Stefano su Facebook.

Condividi