Giuseppe Conte: sulla “zona rossa” ho deciso io

“Ho deciso io”. Così Giuseppe Conte, secondo Repubblica, ha risposto ai pm di Bergamo che lo hanno ascoltato per circa tre ore, come persona informata dei fatti sulla mancata istituzione della zona rossa nei comuni bergamaschi di Alzano lombardo e Nembro, massacrati dal virus.

L’ipotesi di reato è epidemia colposa. Il premier ha spiegato le sue ragioni; “Ho deciso dopo un’attenta valutazione e ispirandomi al principio di massima precauzione”. Il premier, alla fine del lungo interrogatorio, ha confidato ai suoi ministri: “Ho chiarito tutto” e si è poi detto certo che non finirà sotto inchiesta.

Condividi