Londra, veterani in Whitehall per proteggere i monumenti

Dopo i vandalismi compiuti negli ultimi giorni dai cosiddetti ‘antirazzisti’, gruppi di veterani si sono radunati a Londra in Whitehall, la strada a Westminster in cui si trovano molti uffici governativi, per proteggere i monumenti dai teppisti.

In mattinata, anche l’attivista Tommy Robinson ed i suoi sostenitori si sono radunati a Whitehall per “proteggere” le statue da possibili atti vandalici da parte di manifestanti anti-razzismo.

Durante le precedenti proteste di questa settimana, il memoriale di guerra del Cenotafio e una statua dell’ex Primo Ministro Winston Churchill, in Piazza del Parlamento, sono stati sfigurati. I timori di ulteriori violenze hanno spinto il sinadaco Khan a costruire barriere protettive  nel tentativo di prevenire ulteriori danni, anche se permangono dubbi sul fatto che la polizia sarà in grado di prevenire ulteriori disordini.

Condividi