Usa, Bastianich sostiene i rivoltosi… che gli distruggono il ristorante

[…] Tra le tante vittime di queste manifestazioni indiscriminate, dopo la morte di Floyd George, anche Joe Bastianich, il cui ristorante di Los Angeles è stato distrutto dai vandali.

“Sono entrati e hanno distrutto tutto: hanno rubato il vino e gli incassi, hanno spaccato il vetro a mazzate e gettato benzina per bruciare gli interni. Un vero disastro”, ha raccontato lo chef al Corriere della sera. Il giudice di Masterchef è socio di alcuni locali di Los Angeles che si ispirano alla tradizione italiana. La razzia è avvenuta in due dei più noti, la Pizzeria Mozza e Chi Spacca, due parti distinte di uno stesso ristorante in Melrose Avenue. Sono ingenti i danni causati dall’assalto vandalico, che nulla a che vedere con le rimostranze per la morte di Floyd George dopo un fermo di polizia.

Lo stesso Joe Bastianich appoggia le manifestazioni: “Tutti hanno il diritto di protestare, di manifestare la propria opinione e, perché no, anche di agire per essere ascoltati. Mi dispiace solo che una minoranza di persone sfrutti questo momento a proprio vantaggio per andare a spaccare o rubare. Distolgono, tra l’altro, l’attenzione dal messaggio”.

L’assalto al ristorante di Los Angeles di Jow Bastianich è arrivato forse nel momento peggiore. La città, così come tutti gli Stati Uniti, è in lockdown ma tra qualche giorno avrebbe dovuto riaprire normalmente al pubblico. Il lockdown a Los Angeles è scoccato il primo aprile ma da qualche giorno i ristoranti hanno ripreso a lavorare con il delivery: “Ora dobbiamo ricostruire l’intero locale, i danni sono enormi. Non solo quelli fisici però. Siamo un Paese a pezzi“.

www.ilgiornale.it

Condividi