Palamara: ‘pubblicati momenti intimi, che stortura’

“Assistere alla pubblicazione dei momenti più intimi della propria vita privata che coinvolgono estranei fa sempre male. Oggi sono dall’altra parte e accetto tutto questo perché non ho nulla da nascondere. Sono storture però sulle quali occorre nuovamente riflettere”.

Pensieri pubblicati su Twitter da parte di Luca Palamara, sotto inchiesta per corruzione. I dialoghi registrati dalla microspia inserita nel suo telefono, assieme alle chat, scrive il Tempo, sono infatti l’architrave del procedimento della Procura di Perugia contro di lui.

Ovviamente il tweet dell’ex pm ha scatenato la reazione dei follower che hanno iniziato a rispondergli e a rinfacciare a Palamara l’ipocrisia di quelle parole. Perché – molti hanno fatto notare – che quando venivano pubblicate telefonate private, chat e mail di persone indagate anche dallo stesso Palamara, violando la privacy di persone poi risultate anche innocenti, Palamara non aveva mai detto o fatto nulla, Stavolta essendo lui vittima di una situazione da lui creata da un sistema – aggiungono i follower – di cui la magistratura ne fa parte si stupisce e si lamenta. liberoq

Boccia in politica grazie a Palamara, “sostieni la mia candidatura al congresso Pd”

Il caso Palamara non si spegne. Il magistrato, sospeso dal Csm e imputato al processo di Perugia per presunta corruzione, stando alle intercettazioni finite agli atti, aveva continui contatti ad alti livelli, si interessava di nomine ma anche di politica. Era infatti parecchio richiesto – come riporta La Verità – anche da diversi esponenti del…

Intercettazioni, Palamara ad Antonello Venditti: “Mattarella uno di noi”

Non c’erano solo magistrati nelle intercettazioni dell’ex presidente dell’Anm, Luca Palamara. Nelle chat infatti emergono anche personaggi pubblici come volti noti dello spettacolo Tra questi, dopo Raoul Bova anche il cantante Antonello Venditti. Con lui il magistrato, indagato ora per corruzione, Venditti va allo stadio e quando non si vedono per “un pomeriggio di burraco…

Magistrati contro Salvini, sms di Palamara a Patronaggio: “siamo tutti con te”

Un messaggio al pm di Agrigento Luigi Patronaggio: “Carissimo Luigi ti chiamerà anche Legnini siamo tutti con te”. Firmato: Luca Palamara. Bastano queste parole per comprendere il clima di accerchiamento politico e giudiziario in cui si muoveva Matteo Salvini. La data è significativa: le 16.45 del 24 agosto 2018, come riporta il Fatto quotidiano. Palamara…

Caso Palamara: “Giurami che Creazzo cade subito. Scassiamo tutto”

Il caso Palamara continua a tenere banco, spuntano nuove intercettazioni relative all’imputato del processo di Perugia, che lo vede coinvolto con l’accusa di corruzione. Il magistrato Luca Palamara, sospeso dal Csm parla con due sue colleghe dell’Antimafia – come riporta La Verità, – a ridosso della votazione per il procuratore di Roma. Alessia Sinatra, sostituto…

 

Condividi