ONU smentisce la sinistra: migranti non sono profughi

L’ONU smentisce le balle raccontate agli italiani dalla sinistra: i migranti non sono profughi, non fuggono dalla fame e dalla guerra e la metà di loro aveva un lavoro nel Paese dal quale ha finto di fuggire.

Chi li chiama profughi mente: sono clandestini, migranti economici puri e semplici.

Il dossier sul Fatto: partono per cercare fortuna, “in Gambia avevo una vita confortevole”

Condividi