Palamara a Salvini: “Rammaricato, frasi non sono il mio reale pensiero”

Dopo la bufera sui contenuti delle chat dei magistrati contro Matteo Salvini, Luca Palamara, il giudice al centro della vicenda, ha inviato un messaggio di scuse al leader della Lega.

“Sono profondamente rammaricato dalle frasi da me espresse – scrive il giudice, secondo quanto riporta oggi ‘La Verità’ – e che evidentemente non corrispondono al reale contenuto del mio pensiero, come potranno testimoniare ulteriori conversazioni presenti nel mio telefono”. Aggiungendo “di aver sempre ispirato il mio agire al più profondo rispetto istituzionale che è mia intenzione ribadire, anche in questa occasione, al senatore Salvini”.

Allora ci dica anche il resto: sono il ‘reale pensiero’ DI CHI?

Inchiesta su Palamara porta ai renziani del Giglio Magico

Condividi