Linguaggio gender neutral, ONU: abolire ‘marito’ e ‘moglie’

di Guido da Landriano – – Con due terzi del mondo che mettono l’Organizzazione Mondiale della Sanita (WHO), emanazione dell’ONU, sotto accusa per il modo in cui è stata affrontata l’emergenza ci si aspetterebbe un bagno di umiltà e di efficienza da parte delle organizzazione internazionale. Infatti l’ONU ha fatto l’esatto contrario.

Quindi per l’ONU l’emergenza mondiale è che marito e moglie si chiamino, fra di loro “MARITO” E “MOGLIE”. Secondo l’ONU dovrebbero chiamarsi “SPOS*” perchè in italiano abbiamo Sposo e Sposa, maschile e femminile.

Si raggiungono dei livelli di comicità involontaria esilaranti: invece che “Presidente” (Chairman) si parla di “Sedia” (Chair, perchè tolto il “Man” resta solo la sedia…). Niente “Fidanzato-fidanzata “(Boyfriend – girlfriend), ma “Partner” rendendo necessario specificare poi per che cosa, perchè , in lingua inglese, la parola “Partner” è usata anche per i partner di lavoro o di affari.

Insomma, di fronte ad una emergenza sanitaria globale che si è trasformata in una economica mondiale il problema fondamentale, per il quale deve intervenire l’ONU, non sono i pasticci dell’OMS, ma le parole “Moglie” e “Marito”. Vi rendete conto del disastro?  scenarieconomici.it

Condividi